NON VOGLIONO FINANZIARE LA 21/2003? L'ASSOCIAZIONE COINVOLGE IL MONDO COOPERATIVO LOMBARDO

NON VOGLIONO FINANZIARE LA 21/2003? L'ASSOCIAZIONE COINVOLGE IL MONDO COOPERATIVO LOMBARDO

 

L’Associazione Circoli sollecita tutta la Cooperazione ad intervenire sulla legge 21/2003.
La situazione che i Circoli Cooperativi lombardi stanno subendo per quanto concerne il finanziamento della legge Regionale 21/2003 é decisamente fastidiosa, se non irrispettosa e comunque grave. Dopo che gli uffici regionali di competenza in più di una occasione e sin da maggio hanno negato la possibilità del finanziamento, così ha fatto anche il Dott. Baroni, Dir. Generale Industria Artigianato e Cooperazione, che con eleganza a settembre ci ha rimandato agli uffici di competenza, per farci sentir ripetere sempre la stessa cosa "con i tagli e la crisi non ci sono soldi per finanziamenti a fondo perso". 
Quindi da quasi due mesi bussiamo alla porta dell'Assessore Gibelli, sicuramente padano DOC, ma sino ad oggi poco incline a parlare con i Circoli lombardi.
Per quanto valgano oggi buonsenso e buone pratiche:
dal 2003, in 9 anni la Regione ha finanziato con 4 milioni e mezzo di euro gli investimenti dei Circoli Cooperativi lombardi (circa € 500.000 ogni anno),  ma il finanziamento ha coperto solo il 20/25% della spesa, poiché i Circoli hanno fatto lavori rendicontati per oltre 25Milioni di euro, promuovendo l'economia locale di artigiani, edili, falegnami, impiantisti, commercianti.........
La struttura del finanziamento é calibrata per quei lavori di ammodernamento e piccola ristrutturazione che richiedono da 4.000 a 50.000 euro annui, risorse che i Circoli investono nel mantenere in efficienza gli immobili e le attrezzature: un patrimonio notevole che grazie a generosi cooperatori viene vissuto e presidiato.

Da mesi in ogni dove, davanti ai microfoni dei media, politici e amministratori ci dicono che occorre trovare soluzioni per far ripartire l'economia, che occorre sostenerla, che le piccole imprese chiudono. La situazione é sotto gli occhi di tutti, quindi non si capisce questa insensata sottovalutazione da parte della Regione, e il negare la ricaduta positiva che ha sempre prodotto questo finanziamento. I finanziamenti della Legge Regionale 21/2003 erroneamente si definiscono a fondo perduto! Per i Circoli Cooperativi lombardi sono un sostegno che incentiva gli investimenti e per la piccola economia locale un intelligente volano economico. Stiamo parlando di oltre 500 cooperative presenti in tutte le province lombarde, e di 500.000 euro di finanziamento! Una cifra assolutamente possibile.

Chiediamo a Voi, Presidenti e Dirigenti del movimento cooperativo, di alzare l'attenzione su questa vicenda e di intervenire con la Vostra autorevolezza nelle sedi che ritenete opportune. Non sostenere la piccola cooperazione, che nel caso dei circoli è anche prezioso presidio sociale, è una scelta miope che nega il buonsenso a cui si ispira la legge e che non può essere accettata passivamente.

 

 

© 2021 Dipartimento Circoli, Area Cultura e Media, Sport e Turismo
Codice Fiscale: 80176910158 | Cookie Policy | Privacy | Termini e Condizioni | Login