LICENZA VENDITA ALCOOLICI: OBBLIGO DI DENUNCIA FISCALE

LICENZA VENDITA ALCOOLICI: OBBLIGO DI DENUNCIA FISCALE

Il Decreto Legislativo n. 34/2019 ha reintrodotto dal 30 giugno scorso l'obbligo di denuncia fiscale di vendita di prodotti alcolici per alcune attività (esercizi pubblici, di intrattenimento, ricettivi e rifugi alpini) che ne erano state escluse dalla Legge 124/2017.
L’Agenzia delle Dogane ha fornito alcuni chiarimenti sull’applicazione del provvedimento.  In particolare:
gli operatori che non hanno fatto la denuncia fiscale perchè hanno avviato l’attività nel periodo in cui l’obbligo era abrogato (tra il 29/8/2017 e il 29/6/2019) dovranno presentare entro il 31 dicembre 2019 all’Ufficio delle Dogane la denuncia di attivazione di esercizio di vendita di alcolici. Sul sito dell’Agenzia delle Dogane è disponibile il modello predisposto a questo scopo (https://www.adm.gov.it/portale/modulistica1)
gli operatori che sono in possesso di una licenza fiscale rilasciata prima del 29/8/2017 non sono tenuti ad alcun adempimento (è pienamente efficace la licenza rilasciata in precedenza). Tuttavia se nel frattempo sono intervenute variazioni nella titolarità dell’esercizio di vendita, il gestore attuale deve comunicarlo tempestivamente all’ Ufficio delle Dogane e aggiornare la licenza. Allo stesso Ufficio vanno presentate eventuali richieste di duplicato della licenza fiscale nei casi di smarrimento o distruzione del documento.
le attività di vendita di prodotti alcolici che avvengono nel corso di sagre, fiere, mostre ed eventi similari a carattere temporaneo e di breve durata, continuano a essere non soggette all’obbligo di denuncia fiscale.
Il testo completo della direttiva n. 131411 dell’Agenzia delle Dogane è consultabile al link https://www.adm.gov.it/portale/18582

© 2019 Dipartimento Circoli, Area Cultura e Media, Sport e Turismo
Codice Fiscale: 80176910158 | Cookie Policy | Privacy | Termini e Condizioni | Login