FASE 2 CORONAVIRUS: MISURE CONTENUTE NEL DPCM 26 APRILE 2020

FASE 2 CORONAVIRUS: MISURE CONTENUTE NEL DPCM 26 APRILE 2020

Il Presidente del Consiglio ha firmato il nuovo DPCM del 26 aprile 2020 con ulteriori misure e linee guida sulla Fase 2 per il contenimento dell'emergenza epidemiologica Coronavirus.

Il Governo ha annunciato, durante la conferenza stampa,  un calendario di riapertura di alcune attività già dal 27 aprile, altre attività potranno riprendere nelle date del 4 maggio e del 18 maggio, mentre per il bar e la ristorazione l'apertura prevista dovrebbe essere fissata il giorno 1 giugno, salvo diverse modifiche  nel caso la curva dei contagi dovesse risalire.

Vi segnaliamo che dal 4 maggio 2020 , oltre al servizio di consegna a domicilio già previsto nelle scorse misure approvate, le attività di ristorazione potranno effettuare il servizio di asporto, come riportato in calce da quanto previsto dal Decreto:

"Art. 1 Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale: 
aa) sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi;"

Rimangono in vigore le misure restrittive di distanziamento sociale e divieto di assembramento, nonchè l'osservanza delle misure igienico-sanitarie.
Si continuano ad applicare le misure di contenimento più restrittive adottate dalle Regioni, anche d’intesa con il Ministro della salute, relativamente a specifiche aree del territorio regionale.

In allegato il testo del Decreto CLICCA QUI  le cui misure entrano in vigore dalla data del 4 maggio 2020 in sostituzione di quelle del DPCM del 10 aprile 2020 e sono efficaci fino al 17 maggio 2020, a eccezione di quanto previsto dall’articolo 2, commi 7, 9 e 11, che si applicano dal 27 aprile 2020 cumulativamente alle disposizioni del predetto decreto 10 aprile 2020. All'interno del decreto è possibile consultare nell'allegato 3 i codici Ateco delle attività che riprenderanno.

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per consultarlo cliccare qui DPCM 26 APRILE 

Per ulteriori informazioni e per essere sempre aggiornati consultate il sito del Governo www.governo.it

In allegato si trasmette anche il  testo del "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” cosi come aggiornato e siglato dalle parti sociali venerdì 24 aprile u.s. presso la sede del Ministero del Lavoro e relativo comunicato stampa dell’Alleanza delle Cooperative Italiane. Il documento illustra le misure di precauzione per tutelare la salute dei lavoratori e garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro.

 

 

© 2020 Dipartimento Circoli, Area Cultura e Media, Sport e Turismo
Codice Fiscale: 80176910158 | Cookie Policy | Privacy | Termini e Condizioni | Login