ASSEMBLEA DIPARTIMENTO: ELETTO NUOVO COORDINATORE

ASSEMBLEA DIPARTIMENTO: ELETTO NUOVO COORDINATORE

Si è svolta venerdì 23 ottobre 2020 l’Assemblea delle cooperative del Dipartimento Circoli, Cultura e Media, Sport e Turismo di Legacoop Lombardia che ha nominato il nuovo coordinatore Marco Fazio. All’incontro regionale ha preso parte Giovanna Barni, presidente CulTurMedia, in rappresentanza del settore cultura, turismo e comunicazione di Legacoop.

Non un’associazione di imprese ma di relazioni tra le persone. L’intervento di apertura di Attilio Dadda, presidente Legacoop Lombardia, ha posto l’accento sull’equazione tra cultura e comunità, riconoscendo ai circoli cooperativi e alle cooperative culturali il ruolo di presidi di scambio mutualistico, all’interno dei territori di riferimento. “Nel settore Circoli, Cultura e Media, Sport e Turismo – ha proseguito Dadda – si mescolano competenze diverse, che interessano il welfare, l’housing, la cooperazione di comunità. Il valore della cooperazione nei fatti è già intersettoriale”. L’invito per i cooperatori e le cooperatrici, così come per l’associazione, è a sperimentare, verso una casa comune della cooperazione.

Piccole case i circoli lo sono per chi li vive e li frequenta da sempre, come ha voluto ricordare Vittoriano Ferioli, coordinatore uscente e presidente del circolo “Fratellanza e Pace” di Legnano, per tutti il “Circolone”, di cui ha ricordato il socio e presidente Piero Meroni che negli anni Settanta innestava aggregazione e socialità nel comune dell’alto milanese.

A condurre il discorso sulla dimensione nazionale di settore è stato l’intervento di Giovanna Barni, presidente CulTurMedia, che al forte impatto negativo della crisi pandemica sui fatturati – da un minimo del 30% a un massimo dell’85% – sta rispondendo con strumenti concreti – come il bando Viviamo Cultura – e il lavoro per un adeguato riconoscimento normativo dell’impresa culturale e creativa, superando gli ormai deboli codici Ateco, verso modelli innovativi di cooperazione.

Di innovazione ha parlato anche Cécile Berranger, ricercatrice e co autrice del volume “Cooperative bene comune”, condividendo le sue esperienze sul campo, da Rochdale all’Uganda, per parlare di place-making cooperativo e cooperative di comunità. Quanto ai circoli cooperativi, afferma Cécile: “Possono essere un mezzo per avvicinare la cultura ai cittadini. E’ importante però saper comunicare la “differenza cooperativa””.

Nel corso della discussione, aperta agli interventi dei soci e delle socie collegati in video, hanno portato la propria testimonianza tra gli altri la cooperativa del Teatro Franco Parenti di Milano che ha appena presentato la sua stagione 2020/2021 con il titolo manifesto “Ma il teatro c’è”; il circolo Casa del Popolo di Cardano al Campo in provincia di Varese che invita i ricercatori a scoprire il loro archivio storico, appena riorganizzato; la cooperativa Charta, specializzata in servizi bibliotecari, che ha appena festeggiato 30 anni di storia e cooperazione.

L’assemblea è stata l’occasione per condividere gli esiti del corso di specializzazione in “Gestione e Sviluppo dell’Industria Culturale e Creativa” promosso da Cesvip Lombardia in collaborazione con Legacoop Lombardia e finanziato dal programma “LOMBARDIA PLUS Anno 2019/2020 – Linea Cultura”. Curata da Sara Davide di Cesvip Lombardia Milano, la presentazione del percorso ha messo in luce il patrimonio di professionalità della cooperazione culturale e la necessità di valorizzare le competenze dei giovani aspiranti cooperatori che hanno preso parte alla formazione.

“Le persone – chiude Marco Fazio, eletto all’unanimità nuovo coordinatore del dipartimento – sono il valore principale che abbiamo. Legacoop deve essere presidio di persone, relazioni e pensieri. E di sperimentazioni, non possiamo permetterci l’immobilismo in questa fase”.
“Se davanti abbiamo due livelli: emergenza e prospettiva – prosegue Marco – e in mezzo le fratture, la cooperazione è una risposta vera e seria. A tutti noi spetta un lavoro comune”.

© 2020 Dipartimento Circoli, Area Cultura e Media, Sport e Turismo
Codice Fiscale: 80176910158 | Cookie Policy | Privacy | Termini e Condizioni | Login